VERONA

Via Unità d'Italia

L’immobile di Verona è un fabbricato autonomo a destinazione alberghiera disposto su 6 livelli, di cui uno interrato.

L’immobile presenta una pianta rettangolare ed è stato realizzato lungo il lato sud-est del lotto: tutta l’area non edificata è adibita in parte a verde, ed in parte a parcheggio.

L’hotel si trova in posizione arretrata rispetto alla viabilità principale di via Unità d’Italia e a alla struttura si accede, attraverso una bussola preceduta da una grande pensilina su struttura metallica brandizzata con il logo del gestore. All’interno troviamo in rapida successione la hall, la reception ed il lounge bar. Completano il piano terra, l’area ristorante con dehor per un totale di 140 coperti, le cucine, gli uffici di direzione, il blocco dei connettivi verticali - con due ascesnori, un vano scale per gli ospiti e un montacarichi di servizio - e quattro sale dedicate a meeting e conferenze: la capienza massima può essere raggiunta unendo le due sale, che insieme possono ospitare 120 persone.

I piani primo, secondo, terzo e quarto sono destinati ad accogliere le 112 camere della struttura alberghiera. Circa la metà delle camere affaccia sulla principale Via Unità d’Italia, l’altra metà sul retro dell’edificio, verso la viabilità interna di Via Cervino: ogni piano è dotato di office di piano con accesso al montacarichi.

Scheda

  • Indirizzo:

    Via Unità d'Italia, 345 – Verona

  • Destinazione d’uso:

    Alberghiero

  • Superficie:

    Commerciale: 3.600 mq
    Lorda: 6.640 mq

  • Conduttore:
    SHG Hotel Verona S.r.l.

Contesto

L’immobile è situato a Verona in via Unità d’Italia al civico 346. Si tratta di un importante asse stradale, che si sviluppa in direzione sud-est/nord-ovest, e che collega l’abitato e la prima periferia di Verona, verso ovest, alla tangenziale e al raccordo autostradale, in direzione est. La posizione risulta quindi periferica, il Lungadige che circonda la città vecchia, il centro storico cittadino e piazza Bra distano circa 5-6 km dall’hotel.

Sul fronte stradale, sia in direzione di Verona, sia in direzione del vicino comune di San Martino Buonalbergo, vi sono altre strutture ricettive, alcuni negozi di piccola-media dimensione dedicati al terziario-uffici, attività di vicinato, stazioni di servizio, esercizi pubblici, filiali bancarie, agenzie immobiliari e concessionari d’auto.

La zona risulta essere ben dotata di servizi di necessità (farmacie, banche, attività commerciali, ect.) e anche in virtù della comoda accessibilità rispetto alle arterie veicolari principali ed alla prossimità alla tangenziale e all’autostrada, viene utilizzato soprattutto dal segmento business, spesso con punte di prenotazioni in concomitanza di eventi, fiere, meeting.

Storia dell'edificio

Forte Agip Hotel

L'Hotel di Verona masce come "Motel Agip", concept creato anni '50 dallo storico presidente dell'Eni, Enrico Mattei.

Nel dicembre del 1992 l'Agip Petroli guidata da  Pasquale De Vita e Rocco Forte, numero uno dell' omonimo gruppo alberghiero creato dal padre sir Charles, firmano l'atto di nascita dell'Agip Forte International (Afi). Da quel momento la società inglese gestirà 18 alberghi con il nuovo marchio "Forte Agip", tra cui quello di Corso Unità d'Italia.

Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di
CPI Property Group S.A.

Via Zara, n. 28 - 00198 Roma
Capitale Sociale € 63.264.527,93 i.v.
CF/Registro Imprese n. 00388570426

Copyright © 2021 Nova Re SIIQ S.p.A.
Tutti i diritti riservati.